CULTURA

Violenza sulle donne

I tanti modi sardi per dire No alla violenza sulle donne

Le iniziative in Sardegna in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne
scarpe rosse contro la violenza sulle donne (ansa)
Scarpe rosse contro la violenza sulle donne (Ansa)

Dopo l'appello istituzionale sono molte le iniziative in programma in diverse città dell'Isola per dire basta alla violenza contro le donne.

***

ARBOREA

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il Museo Diocesano Arborense espone in piazza Cattedrale un'opera dell'artista Roberto Fanari dal titolo Memores, curata da Antonello Carboni e Silvia Oppo. "Misura e proporzione, mediati dalla raffigurazione del corpo delle creazioni di Fanari - spiega la direttrice del museo Silvia Oppo - sprigionano una intensa e significativa bellezza. L'artista, che della téchne ha fatto una splendida dote comunicativa, riesce a disvelare con eleganza e sapienza il nostro animo più profondo. Raffigura donne composte, severe, specchio di una realtà spesso impenetrabile, eppure, le sue sculture riescono a parlare anche in mezzo al silenzio più assordante. La fissità posturale delle sue creazioni, annienta ogni distrazione estetica dello spettatore, favorendo la riflessione e l'attenzione che solo le opere enigmatiche richiedono. In modo leale e diretto - conclude Silvia Oppo - osservandoci allo specchio per tramite di queste straordinarie donne Memores, ci viene offerta la possibilità di parlare, di pensare, di non annichilire e lottare per superare le difficoltà e resistenze della vita". L'opera sarà esposta nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 novembre dalle ore 10 alle 20. Roberto Fanari, originario di Cagliari, vive e lavora a Milano. Ha esposto in vari spazi istituzionali e gallerie tra le quali si menzionano: museo Man di Nuoro. Nel 2013 è stato finalista al Premio Michetti. Nel 2014 ha esposto a Roma nella Casa dell'Architettura per il premio Talent Prize di cui è stato finalista. Roberto Fanari sta esponendo attualmente alla mostra Galeries des glaces presso la Fondazione Arnaldo Pomodoro di Milano, per il progetto Project room (La stanza di Proust).

Le memores di Roberto Fanari (foto Elia Sanna)
Le memores di Roberto Fanari (foto Elia Sanna)

Elia Sanna

***

FORDONGIANUS

Giornata di riflessione domenica 25 novembre a Fordongianus in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne. "Ad un anno esatto dalla nascita del nostro Comitato e in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, noi di Fèminas proponiamo una giornata per riflettere sulle disuguaglianze di genere presenti ancora nella nostra società e nelle nostre piccole comunità - spiegano dal comitato -. Disuguaglianze che si esprimono nel più atroce degli epiloghi come i femminicidi, ma che si perpetuano quotidianamente nelle nostre vite: al lavoro, a casa, nella comunicazione di massa e nelle leggi di stato. casa, nella comunicazione di massa e nelle leggi di stato". Domenica nella cittadina termale si inizia alle 15 in Pratza de is ballos con l'intervento di Maria Delogu Chessa dell'Associazione di auto aiuto per donne con tumore al seno "Komunque donna". Alle 16,30, in biblioteca, Roberta Balestrucci Fancellu e Susanna Gentili presentano il libro "Storie di grandi uomini e di grandi donne che li hanno resi tali. "Quella del 25 novembre non sarà una giornata triste, ma sarà una giornata di riflessione e presa di posizione nell'essere contro qualsiasi forma di maschilismo e patriarcato. Donne e uomini, saremo tutti presenti il 25 novembre 2018 a Fordongianus per rivendicare ancora una volta la libertà e l'uguaglianza", concludono da Fèminas.

Alessia Orbana

***

NORBELLO

Nuova proposta al Midi, il Museo dell'Immagine e del Design interattivo di Norbello. In occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, all'interno della mostra "La donna negli occhi dell'arte" il 24 novembre, a partire dalle 18, il Midi ospiterà infatti Claudia Aru e le sue Tzie! La curatrice del museo Daniela Madau spiega: "Un evento a cui teniamo perchè crediamo che raccontare della donna, del suo rapportarsi col mondo, della donna in Sardegna ieri e oggi, sia un modo per riflettere e, perchè no, per rider su alcuni scorci di vita comunitaria insiti in ognuno di noi. Per noi raccontare attraverso ogni forma d'arte è un modo per impegnarci a comunicare il ruolo fondamentale che l'immagine ha sempre rivestito nella cultura internazionale. Attraverso l'arte (musica e parole, ceramica e scultura, pittura e disegno), vogliamo ricordare questa giornata, a modo nostro, garantendo momenti di riflessione e altri dove i nostri ospiti possono incantarci davanti alle opere esposte e ai capolavori che Claudia Aru ci proporrà". La serata sabato sarà aperta dal Cuntzertu Norghiddesu Santu Juanni. "Una eccellenza di Norbello, con una storia ventennale, che studia e rivitalizza la tradizione poetica e canora della nostra comunità", conclude la Madau.

Alessia Orbana

***

CAGLIARI

L'assessorato allo Sport del Comune di Cagliari collabora insieme al Coni Sardegna per l'organizzazione di un flash mob denominato "Insieme si vince", insieme a MSP Sardegna, a sostegno della campagna contro la violenza sulle donne.

Il ritrovo è fissato per domani, sabato 24 novembre, alle 16 nello stadio comunale di atletica leggera "Riccardo Santoru".

All'iniziativa partecipano le squadre sportive con i propri atleti e tutti i cittadini che vorranno aderire.

(Unioneonline/s.s.)

***

SETTIMO SAN PIETRO

In occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il Comune di Settimo, in collaborazione con la Pro Loco e l’associazione "La formica viola" organizza due iniziative: domenica 25 alle 18 nell’aula consiliare del comune si terrà un’iniziativa in cui attraverso un percorso di immagini, suoni e racconti si andrà alla ricerca delle radici della cultura della violenza trasformate in granelli di libertà. Parteciperanno Gerardo Ferrara ( narratore e giornalista) e Francesca Fadda ( psicologa e psicoterapeuta ).L’evento si propone di promuovere la consapevolezza delle basi socio-culturali della violenza di genere e del sessismo. Mercoledì 28 novembre invece alle ore 17 presso la Biblioteca comunale si terrà il laboratorio per adulti da 15 a 100 anni “Educarsi al rispetto contro le violenze di genere". Conduce Francesca Fadda.

Antonio Serreli

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...