CRONACA SARDEGNA - AGENDA

tre le date

Un laboratorio negli eventi della Primavera Gramsciana a Ghilarza

Dal 24 maggio al 21 giugno al parco di Su Cantaru
il parco su cantaru (foto l unione sarda orbana)
Il parco Su Cantaru (foto L'Unione Sarda - Orbana)

Attenzione rivolta ai bambini e ai ragazzi per il terzo appuntamento della Primavera gramsciana, il calendario di iniziative messe a punto dall'Associazione per Antonio Gramsci per l'ottantaduesimo anniversario della morte dell'intellettuale e politico che ha Ghilarza ha trascorso la giovinezza.

In collaborazione con l'Associazione Tabità, propone un progetto (gratuito per i partecipanti) di animazione alla lettura rivolto ai bambini di età compresa tra i 5 e i 12 anni. Si terrà dal 24 maggio al 21 giugno al parco di Su Cantaru.

Tre le date in cui sarà articolata l'iniziativa: dopo il 24 maggio si prosegue il 7 e il 21 giugno. "L'altro me: una nuova cultura del rispetto", il titolo del progetto. "Propone un programma finalizzato a formare nei giovani un atteggiamento di accettazione nei confronti dell'Altro, a rafforzarne l'identità attraverso l'esperienza con la Diversità, a creare integrazione e a fornire strumenti artistici per la comunicazione interpersonale", spiegano dall'Associazione per Antonio Gramsci.

Diverse le attività che saranno proposte: letture, laboratori, giochi e discussioni. I bambini saranno divisi in squadre e per ciascuna ci sarà un animatore. Gli organizzatori proseguono quindi: "Oggi una delle sfide più difficili da affrontare è dimostrare che le differenze, ritenute in maniera erronea un limite e un difetto, possono invece produrre un complessivo arricchimento. I tratti distintivi di ogni individuo quindi, devono essere concepiti in un'altra ottica ovvero come dei valori e come delle risorse per la propria crescita. Gli adulti hanno il compito di favorire lo sviluppo delle potenzialità di ciascuno educando all'identità, alterità,diversità, stimolando atteggiamenti solidali nei riguardi di ogni persona, e sviluppando visioni multi-prospettiche delle realtà prese in considerazione".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...