GOSSIP

La telenovela

"Pamela, torna da me, voglio aiutarti": l'accorato appello alla Prati dell'ex fidanzato

L'uomo, un imprenditore napoletano, ha raccontato di avere vissuto una relazione con la showgirl dal 2010 al 2016
l imprenditore francesco cordova sul braccio il tatuaggio chi ama non dimentica (foto da profilo instagram)
L'imprenditore Francesco Cordova. Sul braccio il tatuaggio "Chi ama non dimentica" (foto da profilo Instagram)

"Pamela, torna da me: chiamami, mi manchi e voglio aiutarti. Hai bisogno di un uomo che ti protegga e quello sono io. Tu lo sai… Ci siamo amati per sette anni e sei stata la donna più importante della mia vita: so che sei solo una vittima di una situazione più grande di te e della cattiveria delle persone".

È questo l'accorato appello lanciato dall'imprenditore Francesco Cordova a Pamela Prati dalle colonne del settimanale "Diva e Donna".

L'uomo, napoletano classe 1982, dice di esser stato fidanzato con la showgirl sarda dal 2010 a fine 2016: una relazione vissuta nell'ombra e poi interrotta, forse anche a causa dei 23 anni di differenza di età, ma che ora Francesco vorrebbe riprendere, in nome di quel "sentimento importante" che li ha legati e che "non si può cancellare".

"La vedo in difficoltà – ha spiegato l'imprenditore – e temo che si possa perdere: lo riconosco dai suoi occhi, dai suoi gesti. Lei si fida di me, sa come sono"”.

"Ci siamo conosciuti in discoteca nel 2010 – spiega quindi al settimanale -: un vero colpo di fulmine. Nel buio ho visto i suoi occhi brillare e mi sono avvicinato: non l'avevo riconosciuta subito. All'inizio siamo usciti sempre in tre, io, lei e la sorella, perché giustamente non si fidava. Poi pian piano ci siamo conosciuti e amati molto, contro tutto e tutti".

"Non convivevamo – ha poi chiarito – ma stavamo spesso insieme, tre o quattro volte a settimana e pur mantenendo ognuno la propria libertà. Poi il sentimento è cambiato: abbiamo vissuto un periodo difficile e lei è entrata al 'Gf Vip'. Ci siamo lasciati perché non c'era più passione, ma ora è passato del tempo…Siamo entrambi cambiati".

In merito alla vicenda di MarkCaltagirone, che Cordova ha seguito dai giornali, dice come gli sia "scattato un campanello d'allarme" quando ha saputo che "Pamela aveva tagliato completamente con i suoi amici storici, non era proprio da lei".

Quindi l'invito: "Ora vorrei dirle di chiamarmi: ha bisogno di me, ne sono sicuro. Come sono sicuro che lei non è complice di nulla, ma solo una vittima".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...