ECONOMIA

agricoltura

La Provincia di Oristano: "L'abbattimento delle cornacchie spetta alla Forestale"

Gli animali stanno devastando le colture
un anguria distrutta dalle cornacchie (foto elia sanna)
Un'anguria distrutta dalle cornacchie (foto Elia Sanna)

L'abbattimento delle cornacchie è una competenza della Forestale.

La precisazione arriva dall'amministratore straordinario della Provincia di Oristano Massimo Torrente.

Una risposta alle recenti dichiarazioni dell'assessore regionale all'Ambiente Gianni Lampis e del consigliere regionale Emanuele Cera.

Questi ultimi avevano sollecitato la Provincia ad adempiere ai propri compiti istituzionali nei piani di controllo della cornacchia grigia, i cui esemplari stanno distruggendo le colture anche in provincia di Oristano.

"Le precisazioni sono necessarie e rivolte soprattutto ai coltivatori che hanno il diritto di conoscere tutti gli aspetti della questione e non solo quelli di parte, in questo caso della Regione Sardegna - dice Massimo Torrente - l'abbattimento delle cornacchie deve essere attuata dal corpo forestale della Regione, mentre le Province hanno il compito di predisporre il Piano di abbattimento e formare gli operatori muniti di abilitazione venatoria. Attività questa che la Provincia di Oristano ha regolarmente svolto negli anni scorsi, formando oltre 300 operatori. Lo stesso ente - ha aggiunto Torrente - ha adottato la stessa linea operativa delle altre Province sarde, al contrario di quanto dichiarato dal consigliere regionale Cera".

La Provincia ha reso noto anche altri due aspetti fondamentali, a iniziare dal corpo di Guardie venatorie, non presenti al contrario del resto del territorio nazionale, al quale affidare l'abbattimento.

In secondo luogo, la Corte Costituzionale ha pronunciato un recente giudizio di illegittimità costituzionale verso una legge della Regione Abruzzo, proprio in merito alla possibilità da parte delle guardie venatorie di avvalersi "dei cacciatori iscritti o ammessi agli ambiti territoriali interessati, nominativamente segnalati dai comitati di gestione".

"Da questi elementi - conclude Massimo Torrente - appare più che chiaro come non sia la Provincia l'ente competente a poter attuare le operazioni di abbattimento, un compito che la legge della Regione Sardegna attribuisce specificatamente al Corpo forestale, una struttura operativa dell'assessorato regionale della Difesa dell'Ambiente, guidato proprio dall'assessore Lampis".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...