ECONOMIA

le dichiarazioni

Centinaio e la questione latte:
"Nessuno mi prende in giro"

Il ministro, oggi a Cagliari, parla ancora delle proteste ipotizzate da qualche pastore: "Per me vale la stretta di mano"

Il ministro dell'Agricoltura, oggi a Cagliari per un convegno su turismo e agroalimentare, torna a parlare della questione relativa al prezzo del latte.

"Con i pastori - ha detto Gian Marco Centinaio - abbiamo fatto un percorso: 74 centesimi per arrivare a novembre con un conguaglio da un euro. Ci siamo stretti la mano e io parto da questo, in ogni caso il tavolo del mio ministero è ancora aperto".

"Abbiamo fatto il decreto emergenze senza nemmeno un voto contrario né alla Camera né al Senato - ha aggiunto - abbiamo messo sul tavolo tutto ciò che avevamo concordato, compresi i 29 milioni di euro, la ristrutturazione della filiera e del consorzio".

Il convegno, oggi a Cagliari, al quale ha partecipato il ministro (foto Regione Sardegna)
Il convegno, oggi a Cagliari, al quale ha partecipato il ministro (foto Regione Sardegna)

Ieri, tuttavia, "ho ascoltato una serie di interviste fatte ai pastori che si dicevano pronti a riversare ancora il latte sulle strade. Ora, io non posso pensare che ogni quindici giorni salti fuori un nuovo problema: se c'è bisogno sono pronto a ritornare in Sardegna per confrontarmi con loro, ma io parto dalla stretta di mano che ci siamo dati, perché non mi faccio prendere in giro da nessuno".

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...