ECONOMIA

la maggioranza

Domusnovas, invariate le tariffe sulla Iuc 2019

Ma è scontro con la minoranza sull'estensione delle aperture dell'ecocentro comunale
la seduta del consiglio comunale (l unione sarda farris)
La seduta del Consiglio Comunale (L'Unione Sarda - Farris)

Con i soli voti della maggioranza, il Consiglio Comunale ha approvato aliquote e piani tariffari relativi alla Iuc comunale 2019.

Tariffe invariate rispetto all'annata scorsa riguardo ad Imu, Tasi e tari così come anche per l'Irpef comunale ferma allo 0,4 per cento con la non tassabilità dei redditi fino ai 10mila euro.

La minoranza con Fabrizio Saba, ProDomusnovas, attacca però a testa bassa sulla Tari.

Non tanto su aliquote e previsioni di spesa, che per il 2019 sono stimate in circa 870mila euro, quanto sull'estensione, decretata a ottobre 2016, dell'orario di apertura dell'ecocentro comunale (da 20 a 36 ore settimanali) che ha comportato un aggravio di spese per il Comune di 6.500 euro più Iva per la fine del 2016 e di oltre 26mila euro per gli anni successivi. Dati alla mano Saba, già critico in passato, ha rilanciato la richiesta di tornare alle precedenti 20 ore di apertura.

"Ribadisco che non c'è alcun bisogno di questa estensione e che sarebbe molto meglio tornare al passato e risparmiare quei soldi per tagliare la bolletta dei cittadini. Il dato della differenziata, ora al 75 per cento, è rimasto invariato nonostante 16 ore in più di apertura settimanale dell'ecocentro. Inoltre non ho mai visto code per conferire rifiuti nelle struttura e anche l'apertura al sabato sembra inutile".

Il sindaco Massimo Ventura ha invece difeso strenuamente la sua decisione: "L'ecocentro - è la replica - ha permesso di sfiorare in più occasioni l'80 per cento di differenziata che mai avevamo raggiunto in passato e che rappresenta ancora il nostro obiettivo. Non sto a spiegare l'importanza dell'apertura al sabato soprattutto per chi lavora nè dire che c'è stato un rilassamento nel differenziare perchè è ovvio".

Il sindaco annuncia novità che riguardano l'ecocentro: "Verrà ulteriormente migliorato con la predisposizione di tessere magnetiche per il conferimento da parte dei cittadini contenenti anche un chip che conteggia il tipo, il peso e la quantità dei rifiuti conferiti. L'utente potrà così accumulare punti che potrà tradurre in sgravi sulla bolletta o in premi vari".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...