ECONOMIA

Vacanze

Turismo in Europa: la spesa per le vacanze invernali aumenta del 56%

E in Italia il Trentino Alto Adige si conferma la meta prediletta
immagine simbolo (foto pixabay)
Immagine simbolo (foto Pixabay)

Italiani pronti a spendere più del 2017 per le vacanze invernali: 740 euro contro i 660 euro dell'anno scorso.

A rivelarlo è un'indagine realizzata da Confturismo in collaborazione con l'osservatorio di Andrea Giuricin dell'Università Milano Bicocca.

Non solo cresce la disponibilità di spesa, ma, rispetto all'anno precedente, aumentano gli italiani che trascorreranno le loro vacanze invernali all'estero, soprattutto tra i giovani dai 18 ai 35 anni, anche se la maggioranza di chi ha intenzione di fare un viaggio nei prossimi mesi rimarrà nel Bel Paese.

Restano costanti le destinazioni nazionali, con in testa il Trentino Alto Adige, seguito da Toscana e Lombardia, e si conferma la passione degli italiani per le mete europee anche durante la stagione invernale - 56% della spesa in vacanze tra gennaio e marzo 2019 -, mentre il 10% sarà investito in viaggi verso mete africane, trainate dalla ripresa dell'Egitto.

Il turismo invernale darà un surplus alla bilancia commerciale di 1,5 miliardi di euro, 300 milioni in più rispetto allo scorso anno.

Da sottolineare anche l'aumento del flusso dei turisti stranieri in Italia, provenienti da Germania, Stati Uniti, Francia e Regno Unito. Tra i nostri concorrenti, come meta di vacanza, torna in auge l'Egitto - con un +180% di prenotazioni in inverno - e si confermano Grecia, Tunisia e Turchia.

Di rimando aumenterà anche l'afflusso negli aeroporti italiani dove si prevedono 22,7 milioni di passeggeri internazionali, uno in più rispetto all'anno scorso.

(Unioneonline/b.m.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...