ECONOMIA

Occhio ai divieti

Parte da oggi la pesca del riccio di mare: tutte le regole da osservare e le sanzioni

L'attività è consentita da oggi fino al 15 aprile 2019, con precisi limiti e salate multe
ricci (foto capitaneria di porto)
Ricci (foto Capitaneria di porto)

Riparte da oggi la pesca del riccio di mare in Sardegna.

Lo scorso 8 novembre infatti l'assessorato dell'Agricoltura e riforma Agro-Pastorale della Regione ha emanato il decreto che consente la pesca del riccio nel periodo compreso tra il 15 novembre 2018 e il 15 aprile 2019.

La normativa indica limiti ben precisi, sia per i pescatori professionisti che per quelli sportivi.

Per i professionisti i limiti quantitativi giornalieri sono compresi tra i mille esemplari per pescatore fino ai 3500 ricci per un massimo di tre operatori. L'attività è consentita nella fascia oraria tra le 6.30 e le 13 dal lunedì al sabato, e va comunicata preventivamente all'Autorità Marittima competente nel territorio.

Quanto ai pescatori sportivi, che pullulano a La Maddalena e in Gallura, la raccolta è consentita esclusivamente a mano e per un massimo di 50 esemplari. È limitata al sabato, alla domenca e ai festivi.

Tutte regole, precisa la Capitaneria di Porto di La Maddalena, necessarie al fine di evitare un'eccessiva raccolta che potrebbe compromettere la riproduzione della specie e danneggiare l'ecosistema.

Le sanzioni per i trasgressori: fino a mille euro per i pescatori sportivi, fino a 4mila per i professionisti, con relativa confisca delle attrezzature e del pescato.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...