CULTURA

la vendita

Porto Rotondo, va all'asta villa Nocella

Nella villa le sculture lignee di Mario Ceroli
giorgio nocella e valeria mazza (foto della collezione privata di marella giovannelli)
Giorgio Nocella e Valeria Mazza (foto della collezione privata di Marella Giovannelli)

Va all'asta un pezzo di storia di Porto Rotondo. Ai primi di marzo, il Tribunale di Tempio mette in vendita villa Nocella, il cui valore è stato stimato in oltre dieci milioni di euro. Ma l'aspetto rilevante dell'esecuzione immobiliare approdata alla fase dell'asta è la presenza all'interno della villa delle sculture lignee dell'artista Mario Ceroli, tra le quali le famose sagome e un grande camino disegnato e realizzato dallo scultore. Oltre a Mario Ceroli, partecipò alla realizzazione della residenza anche un altro grande artista, Andrea Cascella.

Nella perizia disposta dal giudice dell'esecuzione immobiliare, Villa Nocella viene descritta come un'opera d'arte "a bordo mare". Opere d'arte sono anche i tre letti disegnati da Ceroli e gli arredi attribuiti tutti allo scultore.

La scultura di Mario Ceroli all'asta a Tempio (foto Busia)
La scultura di Mario Ceroli all'asta a Tempio (foto Busia)

La residenza venne commissionata da Giorgio Nocella, produttore cinematografico e imprenditore, tra i fondatori di Porto Rotondo. La villa era frequentata da attori e registi tra gli amici di Nocella, Marco Ferreri, Michelangelo Antonioni, Monica Vitti, Paolo Villaggio, Gian Maria Volontè, Ugo Tognazzi e Sergio Corbucci. Le sagome lignee di villa Nocella, racconta la giornalista e scrittrice Marella Giovannelli in un suo libro, raffigurano Giorgio Nocella con i suoi figli, Marco Ferreri, Gian Maria Volontè, Francesco Rosi e lo stesso Ceroli insieme al figlio.

Andrea Busia

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}