CULTURA

Barigadu

"A Maimone", Samugheo si prepara alle sfilate del carnevale

Grande attesa per i gruppi mascherati della tradizione isolana e non solo
antico carnevale samughese (archivio l unione sarda)
Antico carnevale samughese (archivio L'Unione Sarda)

Conto alla rovescia nella cittadina del Barigadu per la 24esima edizione di "A Maimone - Su Carrasegare Antigu Samughesu".

Samugheo si prepara ad accogliere domenica l'evento organizzato dal Gruppo Etnico Culturale Mamutzones di Samugheo e patrocinato dalla Fondazione di Sardegna.

"Il grande carnevale abita a Samugheo - spiega Lucio Mura, presidente del Gruppo etnico culturale Mamutzones -. Lo dice la storia lunga quasi un quarto di secolo. Lo conferma un esaltante presente che anno dopo anno catalizza l'attenzione di migliaia di visitatori. D'altronde è impossibile restare indifferenti alla musica dei campanacci, al fascino dei gruppi mascherati e alla serpentina di suoni e colori che s'impossessa delle vie centrali della patria del tappeto".

Grande attesa per i gruppi mascherati della tradizione isolana e non solo. A partire dalle 16 sfileranno Boes e Merdules da Ottana, Su Bundu di Orani, Sos Tamburinos di Gavoi, Sos Thurpos da Orotelli, Is Arestes e s'Urtzu Pretistu da Sorgono, S'Iscusorzu di Teti. Previste tutte le figure del carnevale samughese, a partire da i Mamutzones, s'Urtzu, su Omadore e Su Carru 'è Minchileo, prenderanno parte alla rassegna organizzata dal Gruppo Etnico Culturale Mamutzones di Samugheo. L'evento sarà arricchito inoltre da due gruppi provenienti dal Mezzogiorno d'Italia, il Gl'Cierv di Castelnuovo al Volturno (Isernia), ovvero il rito dell'Uomo Cervo, e i Cucibocca di Montescaglioso (Matera).

E poi ci sarà il gruppo "Didi s Kamešnice", proveniente da Gljev, in Croazia, che porterà in Sardegna le tradizioni della Dalmazia.

La sfilata del carnevale antico samughese sarà anticipata la mattina dalla presentazione della Nazionale Sarda di Calcio (Natzionale Sarda de Bocia). Prenderanno parte all'evento, in programma alle 11 nella Sala congressi del Murats, il presidente di FINS (Federatzione Isport Natzionale Sardu) Gabrielli Cossu, il direttore tecnico della nazionale sarda Vittorio Sanna, e una delegazione di calciatori.

Intanto sabato 16 febbraio, alle 16.30, sempre al Murats, è in programma il convegno dal titolo "Carnevale: Tradizioni e Cambiamenti", moderato da Gigino Deidda.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...