CULTURA

"Sogni meridiani..."

Baradili diventa un museo a cielo aperto con la mostra di Salvatore Ligios

Le foto rimarranno esposte sino al prossimo 13 gennaio
le foto sistemate nel centro storico di baradili (foto antonio pintori)
Le foto sistemate nel centro storico di Baradili (foto Antonio Pintori)

Le foto sono state già sistemate nel centro storico di Baradili. Immagini dei poeti sardi con sotto i loro versi per un viaggio originale nella poesia contemporanea.

"Grazie alla passione e alla costanza di un osservatore che da oltre quarant'anni continua a battere il territorio di appartenenza, la Sardegna, con gli strumenti del linguaggio visivo, l'esplorazione fotografica nella cultura contemporanea della Sardegna raggiunge un altro traguardo".

Così il sindaco di Baradili Lino Zedda ha illustrato la mostra fotografica di Salvatore Ligios "Sogni meridiani. Viaggio nella poesia contemporanea in Sardegna", che sarà inaugurata venerdì 7 dicembre alle 18 nel Montegranatico del paese più piccolo della Sardegna.

Zedda ha aggiunto: "Ligios, con un linguaggio ricco di segni e di strategie percettive, declinato con fantasia e solidità progettuale, ha puntato l'obiettivo sul mondo della poesia isolana, in tutte le sue varianti: lingua sarda, lingua italiana, scritta, orale, improvvisata, recitata o cantata, versioni locali e municipalistiche, superando ostacoli e diffidenze".

L'iniziativa è dell'associazione "Su Palatu Fotografia" ed è arrivata a Baradili dopo aver fatto già tappa in diversi comuni isolani.

Il sindaco ha spiegato: "Ospitiamo 63 stampe in bianconero di grande formato ognuna accompagnata da un estratto di versi relativi al poeta ritratto".

Le foto rimarranno esposte sino al prossimo 13 gennaio.

"Un altro tassello dei nostri progetti culturali in una comunità che vuole resistere allo spopolamento", ha chiuso il primo cittadino di Baradili.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...