CULTURA

Award 2018

Turismo e accoglienza, a Pula gli Oscar 2018 dell'ospitalità

A Pula la prima edizione tricolore degli Awards 2018 organizzati da Food and Travel Italia
un momento della premiazione (credits marika virgilio emotional photographer)
Un momento della premiazione (credits Marika Virgilio Emotional Photographer)

È l'Italia dell'eccellenza quella andata in scena al Forte Village per la prima edizione tricolore degli Awards 2018 organizzati da Food and Travel Italia, il primo magazine a livello internazionale, fondato in Inghilterra da Gregor Rankin, che si occupa di enogastronomia, beverage, viaggi gourmet e turismo di alto profilo.

Una vera e propria bibbia del settore che fa conoscere ai potenziali viaggiatori di domani le mete turistiche più suggestive ed i luoghi di maggiore fascino del Belpaese.

E la Sardegna, che ha conquistato importanti premi nel corso del gala assieme a personalità prestigiose del calibro di Bruno Vespa, con la sua azienda di vini Vespavignaioli, degli chef Stellati Enrico Cerea, Antonio Diana, Davide Oldani, Niko Romito, del re dei sommelier Riccardo Cotarella, è sicuramente tra le Regioni più amate grazie alla bellezza del suo mare, alla storia millenaria, alla bontà delle prelibatezze enogastronomiche unite a natura, paesaggio e accoglienza della popolazione.

A consegnare i riconoscimenti sono stati l'editore Pamela Raeli, che con il direttore di Food and Travel Italia Marco Sutter ha allestito una macchina organizzativa perfetta, ed il giornalista gourmet Gioacchino Bonsignore, volto noto della tv ed esperto di enogastronomia, da anni in prima linea per promuovere le meraviglie dei prodotti enogastronomici del Belpaese con la sua rubrica "Gusto".

Premiato anche Bruno Vespa (credits Marika Virgilio Emotional Photographer)
Premiato anche Bruno Vespa (credits Marika Virgilio Emotional Photographer)

Un serata d'eccezione, patrocinata dall'Enit, che ha unito l'alta cucina, i migliori prodotti italiani e la solidarietà testimoniata dal Professor Giovanni Scambia, vero e proprio luminare della ricerca contro il tumore ovarico che ha parlato alla platea in un collegamento Skype spiegando le iniziative dell'Associazione "Alessandra X per le donne" a cui sono state devolute le offerte raccolte durante il dinner party.

Impossibile citare tutte le terne dei premiati ma l'atmosfera in sala era di grande festa. Mettere insieme tanti straordinari rappresentanti dell'Italia che dimostra il suo valore nel mondo quotidianamente è stata un'impresa che ha assicurato alla manifestazione apprezzamento unanime da tutte le categorie in concorso.

La gioia, la professionalità e la straordinaria interpretazione del bello che ogni premiato ha proposto salendo sul palco nasconde, per una sera, la fatica incredibile che spesso i protagonisti dello sviluppo del nostro paese, piccole e medie imprese coraggiose, devono sopportare a causa di una burocrazia soffocante.

La Sardegna, grazie al Forte Village, ha portato a casa tre premi.

"Una location da sogno dove si respira un'atmosfera particolare, dove gli occhi sono rapiti da rara bellezza in ogni angolo. Una struttura capace di innovarsi continuamente anticipando i tempi. Un'orchestra con eccellenti strumentisti".

Questa la motivazione presentata durante la consegna dell'award ritirato da Lorenzo Giannuzzi, Amministratore Delegato e General Manager da 25 anni.

A questo importante riconoscimento, si aggiungono quelli vinti da due membri dello staff del Resort: Sofia Carta, degustatore ufficiale AIS al Forte Village dal 2013, proclamata "Sommelier dell'anno" ex aequo con Gianni Sinesi, e Giuseppe Collu, Maître presso il Ristorante Cavalieri, nel quale lavora da più di 40 anni, che ha ottenuto il primo posto come "Maitre dell'anno" ex aequo con Matteo Zappile.

"È per noi motivo di grande orgoglio ottenere il riconoscimento di miglior Resort ed essere stati scelti per ospitare questo evento esclusivo che, speriamo, possa diventare il primo di una lunga serie - afferma Lorenzo Giannuzzi - Il Forte Village offre un percorso gastronomico senza pari grazie ai numerosi chef stellati, che, durante l'estate, contribuiscono a deliziare i palati dei suoi ospiti e, ai più di 20 ristoranti, 100 chef e una cantina con 600 etichette selezionate tra le eccellenze italiane e internazionali che caratterizzano la sua offerta".

Tra i tanti premiati spiccano al primo posto per gli hotel di charme la Tenuta Montemagno ad Asti, luogo incantato in mezzo alle colline ed ai vigneti tutelati dall'Unesco, tra le la Spa d'eccellenza la Masseria San Domenico e l'Hotel Cristallo di Cortina.

Nella categoria ristoranti trionfano la Pergola di Heinz Beck a Roma e Don Alfonso 1890 a Sant'Agata sui Due Golfi a Napoli nelle sezioni stellati e classici, mentre Bros a Lecce e Osteria del Guà a Bagnolo si affermano, rispettivamente, come miglior ristorante emergente e per la cucina della tradizione.

Gli Award Italia torneranno al Forte Village l'anno prossimo, come annunciato dal board di Food and Travel Italia, visto il clima eccezionale e la straordinaria ospitalità che la Sardegna sa offrire ai suoi ospiti in un autunno dai sapori unici e dai colori ammalianti.

L.P.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...