CULTURA

"Todo cambia", il cd di Eliana Sanna e i Taifa insieme a L'Unione Sarda

la cantante eliana sanna
La cantante Eliana Sanna

Stasera alle 21 appuntamento al campo sportivo Sandro Pertini per la Festa dei sardi di Cornaredo (Milano) organizzata dal circolo "Amedeo Nazzari" di Bareggio e dalla Fasi, la federazione delle associazioni sarde in Italia

Sul palco, con un concerto del gruppo Taifa e della cantante Eliana Sanna, verrà presentato in anteprima il cd su Maria Carta, Mercedes Sosa e Violeta Parra, in uscita lunedì 9 luglio come supplemento de L'Unione Sarda in edicola.

Todo cambia è una canzone famosa cantata da Mercedes Sosa, che dà il titolo al CD, pubblicato dall’Unione Sarda e promosso dalla FASI. Il cui presidente onorario Tonino Mulas, spiega il senso di questa iniziativa.

Todo cambia, come mai la scelta di questo titolo?

"Il senso della canzone è che tutto cambia, ma non cambia l’amore profondo per la propria terra, per il proprio paese".

Questo cd mette insieme dei continenti...

"Unisce Sardegna, Spagna e America Latina. Si tratta di testi e musiche di tre grandi cantanti popolari. Maria Carta, sarda, Mercedes Sosa, argentina, e Violeta Parra, cilena. Oltre ai contenuti hanno in comune la lingua sarda e la lingua spagnola, che è stata per secoli anche lingua della Sardegna".

***

La cantante sarda

Maria Carta
Maria Carta

Quali sono i contenuti?

"Il progetto della FASI si chiama, non a caso, 'Canto sociale di donne tra due mondi'. Le tre cantanti sono profondamente radicate nella tradizione musicale e culturale dei propri paesi. Le loro canzoni toccano temi dell’amore, della società, del lavoro, della famiglia. Maria Carta è la più grande cantante popolare sarda, conosciuta da decine di migliaia di persone, Sosa e Parra sono le due più grandi cantanti popolari, non solo del Cile e dell’Argentina, con decine di milioni di ammiratori in tutto il Sud America e nel mondo. Basta pensare all’influenza della Parra, che canta testi scritti da Pablo Neruda, e ha influenzato più generazioni di cantanti e

Come è nata questa idea?

"Il progetto è nato un anno fa. L’occasione è stata l’incontro tra Eliana Sanna, cantante sardo-argentina, e i Taifa, un gruppo con la vocazione e la conoscenza della musica latino-americana, diretto da Stefano Cirino Oggiano, che ha già fatto tempo fa un cd ispirato agli Inti Illimani. Gli artisti sono in prevalenza sardi e stanno a Nuoro, a Milano e a Torino".

C’è in una delle canzoni di questo cd la collaborazione di un membro storico degli Inti Illimani: Max Berrù.

"Purtroppo è stato l’ultimo suo intervento artistico perché è morto poche settimane più tardi. Ha accolto la richiesta di Stefano Cirino, con un gesto di grande generosità. La sua voce è nella canzone 'Volver a los 17', un’altra preziosità di questo cd".

***

IL COMPLESSO

Gli Inti Illimani (foto Ansa)
Gli Inti Illimani (foto Ansa)

Eliana Sanna, la cantante sardo argentina che vive e lavora a Milano, fa parte della FASI, del circolo CSCS di Milano.

"In realtà il progetto ha reminiscenze più lontane: alcuni anni fa, io e Filippo Soggiu, anche lui ex-presidente, siamo andati ad un congresso della Federazione degli emigrati sardi in Argentina. La sera abbiamo assistito ad uno spettacolo emozionante: una giovane sarda, figlia di un emigrato di Ozieri e madre di origine libanese, cantava in lingua sarda Maria Carta e in lingua spagnola Mercedes Sosa. Ricordo 'Gracias a la vida' e la canzone famosa dedicata ad Evita Peron. Abbiamo conosciuto Eliana che ha espresse il desiderio di venire a Milano a studiare lirica. Grazie anche alla FASI e ad un contributo di studio dell’Assessorato del Lavoro".

È un progetto dei circoli degli emigrati sardi e per gli emigrati?

"È un progetto che ha preso forma e si è arricchito camin facendo. È nato con l’idea di uno spettacolo che metteva insieme due esperienze artistiche diverse, quella di Eliana Sanna e quella dei Taifa ma ha acquistato un senso più ampio. È dei circoli sardi, non solo quelli in Italia ma anche quelli argentini e quelli spagnoli. È un progetto culturale dunque di collaborazione e di solidarietà fra emigrati. Abbiamo il patrocinio del Consolato argentino a Milano e del Consolato italiano a Buenos Aires".

Oltre al patrocinio e ai finanziamenti della Regione Sardegna ci sono partner come l’Unione Sarda e la Fondazione Maria Carta.

"È un grande merito dell’Unione Sarda se i suoi orizzonti si sono ampliati. Grazie alla pubblicazione del cd che esce con il giornale il 9 luglio, questa musica e queste canzoni possono arrivare anche ai sardi residenti in Sardegna. Poi entrerà nel circuito dei circoli sardi nel mondo e negli ambienti degli immigrati argentini".

LE FOTO DELL'EVENTO:

a cornaredo eliana sanna e i taifa nel concerto anteprima del cd todo cambia
A Cornaredo Eliana Sanna e i Taifa nel concerto-anteprima del cd "Todo cambia"
gli artisti si sono esibiti a cornaredo (milano) per la festa dei sardi
Gli artisti si sono esibiti a Cornaredo (Milano) per la Festa dei sardi
sul palco stato presentato in anteprima il cd su maria carta mercedes sosa e violeta parra
Sul palco è stato presentato in anteprima il cd su Maria Carta, Mercedes Sosa e Violeta Parra
l album in uscita il 9 luglio come supplemento de l unione sarda in edicola
L'album è in uscita il 9 luglio come supplemento de L'Unione Sarda in edicola
eliana sanna una cantante sardo argentina che vive e lavora a milano
Eliana Sanna è una cantante sardo-argentina, che vive e lavora a Milano
tutto il progetto dedicato ai circoli sardi italiani argentini e spagnoli
Tutto il progetto è dedicato ai circoli sardi italiani, argentini e spagnoli
di

Quali sono le tappe previste?

"Ci sarà un concerto a Cornaredo, domani sera - 6 luglio - che sarà anche l’anteprima della presentazione del cd. È organizzato all’interno della Festa dei sardi, che dura undici giorni, dal 28 giugno all’8 luglio, e che vede la partecipazione di migliaia di persone".

Sono previsti altri concerti?

"Il 3 agosto a Buenos Aires e il 5 agosto a Tucuman, organizzati dai circoli di quelle città e dalla Federazione dei circoli dell’Argentina, diretta dall’architetto Margarita Tavera, figlia del mitico emigrato Cosimo Tavera, di Ittiri, imprenditore a Buenos Aires e per molti anni capo storico dei sardi in Argentina. L’altro concerto in programma si terrà, grazie alla Fondazione Maria Carta, il primo settembre a Siligo, in occasione del Premio".

(Unioneonline)

La copertina del cd che sarà allegato a L'Unione Sarda in edicola dal 9 luglio prossimo

Il cd
Il cd

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...