CULTURA

Il Principato di Monaco e la Sardegna sempre più vicini

robert fillon con alcuni componenti del club dei 100 ambasciatori
Robert Fillon con alcuni componenti del Club dei 100 Ambasciatori

Il Principato di Monaco sempre più vicino alla Sardegna, e al centro di un appuntamento culturale in programma venerdì 22 giugno a Cagliari al centro d’arte “Il Ghetto” di via Santa Croce.

Protagonista sarà l’Ambasciatore del Principato di Monaco in Italia Robert Fillon, che ha deciso di tornare nell'Isola e visitarla in forma privata.

L’incontro cagliaritano sarà occasione, per l’Ambasciatore, di un confronto con alcuni e rappresentativi componenti della società civile, economica e culturale dell'Isola. Franco Sardi, in rappresentanza della Onlus Imago Mundi che organizza l’incontro insieme al "Club dei 100 Ambasciatori del Turismo d'Affari del Principato", illustrerà i motivi che hanno condotto l'Unione europea ad assegnare alla manifestazione “Monumenti Aperti” il prestigioso Premio dell'Ue per il Patrimonio Culturale / Europa Nostra Awards 2018 (160 le candidature arrivate da 31 paesi di tutta Europa, 29 i vincitori, provenienti da 17 Paesi) nella categoria Istruzione, Formazione e Sensibilizzazione. Il riconoscimento verrà consegnato proprio nella giornata di venerdì 22 giugno, a Berlino, in una cerimonia che sarà presentata dal Commissario europeo Tibor Navracsics, dal maestro Plácido Domingo, Presidente di Europa Nostra, e a cui interverrà il Presidente della Repubblica Federale tedesca Frank-Walter Steinmer.

Fillon è arrivato in Sardegna venerdì scorso ed è stato accolto dal Console del Principato Roberto Bolognese e dai componenti del Club dei 100 Ambasciatori per una cena di benvenuto all'Hotel Il Faro di Capo Spartivento a Chia.

Il giorno dopo, l'Ambasciatore e la moglie, accompagnati dal Console e dall'ambasciatrice Cristina Muntoni, hanno visitato l'isola di Sant'Antioco - dove hanno incontrato la maestra del bisso Chiara Vigo -, il Museo Archeologico "Barreca" e il MACC (Museo d'arte Contemporanea) di Calasetta. Dopo il soggiorno tabarchino si sono recati a Bosa visitando la zona di Cabras con le statue dei Giganti di Mont'e Prama, la peschiera e l'area archeologica di Tharros, per raggiungere, a seguire ancora, il santuario nuragico di Santa Cristina, a Paulilatino e, infine, il complesso nuragico di Su Nuraxi, a Barumini.

Il nucleo sardo del Club dei 100 Ambasciatori, nato come una rete di relazioni che in Italia conta 370 componenti, annovera tra i propri membri i principali rappresentanti del mondo delle imprese e della cultura della Sardegna.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...