CULTURA

Opere d'arte da record, nuovi primati nelle aste a New York

Nuovi record mondiali all'asta da Christie's a New York.

Le vendite riguardano opere dell'artista russo Kazimir Malevich e dell'artista romeno Constantin Brancusi.

In particolare la tela "Suprematist Composition" del 1916, capolavoro di Malevich, fondatore del Suprematismo e pioniere dell'astrattismo geometrico e delle avanguardie russe, è stata aggiudicata ieri nella "Impressionist and modern art evening sale" per 85,8 milioni di dollari (71,9 milioni di euro).

Lo stesso quadro era stato acquistato nel 2008 ad un'asta di Sotheby's a New York per 60 milioni di dollari.

La scultura di Brancusi "La Jeune fille sophistiquée (Nancy Cunard)", realizzata nel 1932, presentata per la prima volta sul mercato, è stata venduta per 71 milioni di dollari (59,5 milioni di euro).

L'opera ha fatto parte della collezione di Elizabeth Stanford, che l'aveva acquistata direttamente nell'atelier parigino di Brancusi nel 1955, ed è stata esposta al Metropolitan Museum of Art e al Guggenheim Museum di New York e al Centre Georges Pompidou di Parigi.

È l'unico esemplare in bronzo che rappresenta un ritratto stilizzato della poetessa e scrittrice Nancy Cunard, dalla quale l'artista era rimasto affascinato. Brancusi conobbe Nancy tramite il poeta dadaista Tristan Tzara, che fu uno dei suoi amanti.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...