CULTURA

Oristano, arriva il biglietto unico per i musei della città

Da domani primo maggio i musei di Oristano potranno essere visitati con un biglietto unico. Prende il via la nuova iniziativa voluta dall’amministrazione comunale e dalla Diocesi: con un solo ticket e uno sconto del 30 per cento si potranno visitare l’Antiquarium Arborense, la torre di Portixedda, la pinacoteca Carlo Contini e il museo Diocesano Arborense.

Il prezzo del biglietto singolo per le varie strutture continuerà ad essere stabilito autonomamente dalle rispettive amministrazioni: il Comune per l’Antiquarium, Portixedda e la pinacoteca; mentre l’Arcidiocesi lo stabilirà per il museo Diocesano ma al prezzo del biglietto cumulativo sarà applicato uno sconto del 30 per cento. In ogni struttura le guide e gli operatori promuoveranno la rete museale e faranno conoscere ai visitatori la possibilità di acquistare il biglietto unico che offrirà maggiori opportunità per fruire del patrimonio culturale oristanese.

L’obiettivo come ha ricordato il sindaco Andrea Lutzu "è favorire la promozione e la conoscenza del patrimonio culturale cittadino e chiunque vorrà visitare uno dei tre musei sarà invogliato a conoscere anche gli altri due".

L’assessore alla Cultura Massimiliano Sanna ha ribadito l’intenzione di estendere l’iniziativa del biglietto unico a tutti i musei della provincia per attirare i turisti e metterli nelle condizioni di avere ogni agevolazione possibile per conoscere le varie realtà del territorio. Anche la direttrice del museo diocesano Silvia Oppo ha sottolineato che il biglietto unico rappresenta "un primo

passo verso la realizzazione di una proposta culturale unitaria e forte".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...