CULTURA

Festival del romanzo storico, in Sardegna Matteo Strukul, Marcello Simoni e Alessandro Bertante

il santuario di nostra signora di bonu ighinu tappa del festival
Il Santuario di Nostra Signora di Bonu Ighinu, tappa del festival

Matteo Strukul, Marcello Simoni, Milena Agus e Alessandro Bertante sono solo alcuni dei grandi protagonisti della quarta edizione del festival letterario "StoricaMente", dedicato al romanzo storico e organizzato dall'associazione Isperas, che aprirà i battenti domani 14 ottobre nei Comuni del Meilogu.

Dopo l'anteprima di Villanova Monteleone che ha avuto come ospite Massimo Dadea, la rassegna entra nel vivo a Mara e proseguirà in un ritmo incalzante di incontri sino a domenica 22 ottobre.

L'apertura di domani al Santuario di Nostra Signora di Bonu Ighinu è affidata a Matteo Strukul, caso editoriale straordinario in Italia e nel mondo con la tetralogia "I Medici. Una dinastia al potere", che gli è valso il premio Bancarella. Strukul leggerà in anteprima alcune pagine del quarto libro della serie "Decadenza di una famiglia" in uscita il 26 ottobre, seguito poi da Eliano Cau con "Son luce e ombra".

Tappa successiva domenica 15 ottobre a Cossoine alle ore 11 con Milena Agus, che è tornata in libreria con "Terre promesse" e che a "StoricaMente" parlerà in particolare dell'opera firmata con Luciana Castellina "Guardami dalla tua fame". A seguire gli incontri con Fabio Manuel Mulas, Tonino Pischedda e Gianluca Pirastu e il loro "Sos ojos de Donoria". A Semestene, invece, spazio a Pietro Maurandi con "Falsi e bugiardi" e quindi a Marco Consentino, Domenico Dodaro e Luigi Panella, autori de "I fantasmi dell'impero", romanzo sull'Etiopia coloniale molto apprezzato dalla critica.

Si ripartirà sabato 21 ottobre da Padria con Marcello Simoni, vincitore col suo romanzo d'esordio "Il mercante di libri maledetti" del premio Bancarella e autore più amato in Italia di thriller storici. Poi sarà la volta di Andrea Atzori, padre dell'apprezzata trilogia fantasy ispirata alla mitologia e alla storia sarda e domenica 22 a Bonorva con Alessandro Bertante, finalista allo Strega con "Gli ultimi ragazzi del secolo" e Pierluigi Serra con "Athanor", per finire a Pozzomaggiore al Nuovo teatro Santa Croce con Sandro Dessì e il recital "Un anno sull'altipiano" di Daniele Monachella.

La locandina del festival
La locandina del festival

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...