CULTURA

Enosim, la mostra a Carloforte: perché anche i rifiuti hanno un'anima

"Enosim" è il nome dato dai Fenici all'Isola di San Pietro. Thierry Konarzewski, fotografo visionario che vive fra quest'isola e Parigi, ha intitolato così una mostra di forte suggestione, allestita sul molo del Marinatour della marina di Carloforte (fino al 31 agosto).

È una galleria di volti, una "storia degli sguardi", che l'autore ha ritratto a partire dai rifiuti plastici che il mare consegna a certe cale di Carloforte, battute dal fotografo estate e inverno, in una mappatura di fisionomie che lascia stupiti per la capacità di leggere l'anima di questi scarti, popolo di idoli post moderni che ci sopravviverà, nella loro "bellezza pericolosa".

Mostra potente, imperdibile.

Raffaella Venturi

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...