CULTURA

Premio Campiello opera prima
vince il sardo Gesuino Nemus

"La teologia del cinghiale" (Elliot edizioni) di Gesuino Nemus, pseudonimo dietro il quale si cela Matteo Locci, imprenditore nato in un piccolo paese dell'Ogliastra nel 1958, ha vinto il Premio Campiello opera prima.

Il romanzo è l'esordio letterario di Gesuino Nemus. Contadino, operaio, addetto nei supermercati per sopravvivere e pagarsi gli studi, vive oggi a Milano.

L'annuncio su twitter

Leggi la recensione del romanzo qui.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...