CULTURA

"Il piccolo principe" tradotto in sardo
Convegno domani a Nuoro

su printzipeddu
Su printzipeddu

Il Piccolo Principe di Antonine de Saint-Exupéry tradotto in sardo, maltese, algherese e tabarchino sarà al centro domani a Nuoro di un convegno all’insegna dello slogan "Sas limbas sunt prendas", ovvero le lingue sono gioielli.

La traduzione di opere letterarie in lingue minoritarie sarà il filo conduttore dell’incontro che si svolge nell’aula magna dell’università, in via Salaris.

La casa editrice nuorese Papiros ha già pubblicato la variante in lingua sarda dell’opera dal titolo "Su Printzipeddu", quelle in algherese "Lo Petit Princip"> e in tabarchino ("U Principe Picin", mentre quella maltese dal titolo "Ic-Ckejken Princep" è arrivata alla terza ristampa.

L’incontro ospita Diego Corraine, presidente della Sotziedade pro sa limba sarda, Anthony Aquilina, dell’università di Malta, Carla Valentino, vice presidente dell’Omnium cultural de Alguer, Margherita Crasto e Maria Carla Siciliano, di Carloforte. Organizzano l’evento il consorzio per gli studi universitari nella Sardegna centrale, Sotziedade pro sa limba sarda, Ocifi del Govern de Catalunya a l’Alguer e l’Omnium cultural de l’Alguer, convinti – spiegano – che il multilinguismo sia strumento fondamentale a sostegno della pace, della tolleranza e della solidarietà.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...