CRONACA SARDEGNA - OGLIASTRA

A Lanusei sale operatorie ferme da venti giorni

Sindaci e sindacati accusano Arru e Moirano: "Promesse non rispettate"
una sala operatoria (foto l unione sarda)
Una sala operatoria (foto L'Unione Sarda)

Da venti giorni al Nostra Signora della Mercede non si effettuano interventi programmati: gli anestesisti promessi non sono mai arrivati e le sale operatorie funzionano solo per le emergenze.

Attività paralizzata e rammarico acuito da un particolare: ci sarebbe stato un errore materiale nell'inserimento di alcune candidature. Con conseguente ulteriore ritardo.

I sindacati partono all'attacco, e la situazione è critica anche al Pronto soccorso dove il personale ridotto al lumicino attende rinforzi per tirare il fiato. Sono solo in tre i medici che dividono i turni notturni.

Complessivamente il reparto vanta novecento giorni di ferie arretrate. Per la settimana prossima il sindaco di Lanusei Davide Burchi convocherà la conferenza sanitaria.

Emergenza anche al Cup del poliambulatorio di Tortolì. Anche tra mercoledì e ieri gli utenti hanno vissuto ore campali nel tentativo - in diversi casi non riuscito - di prenotare visite ed esami.

Ieri un imprenditore della cittadina si è sfogato sui social: "Di mattina un centinaio di persone in fila per prenotare una visita, due soli addetti: impossibile riuscire a fare la prenotazione. Pomeriggio peggio che mai, un solo addetto per 50 utenti. Una situazione vergognosa: il poliambulatorio è una struttura sempre più in declino e abbandonata a sé stessa".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...