CULTURA

Al via la stagione del Cada Die Teatro, con un'opera dedicata a Gigi Riva

Dal mito del Cagliari alla rilettura della mitologia greca in chiave contemporanea
una produzione passata del cada die teatro (foto dal sito cada die)
Una produzione passata del Cada Die Teatro. (Foto dal sito Cada Die)

Comincia nel segno dello sport e del ricordo più bello per tanti sardi la nuova stagione del Cada Die teatro. In scena questo venerdì, sabato e domenica, e poi in replica il 2 dicembre, ci sarà "Riva Luigi '69 '70. Cagliari al dì dello Scudetto".

Un monologo scritto, diretto e interpretato da Alessandro Lay, che "racconta quei giorni unici con la prospettiva di un ragazzo che allora aveva nove anni, e oggi ricorda quel calciatore schivo e sorridente ma imbattibile in campo; e i festeggiamenti, l'entusiasmo in tutta Italia per quel magico campionato che vide il Cagliari Calcio vincitore, quasi 50 anni fa".

"Non sono un vero esperto del calcio - confessa Lay - ma questo è più uno scorcio della vita di chi ha visto cambiare tutto in quei giorni".

In scena andranno anche altre opere che raccontano la storia cagliaritana, come "Cielo Nero", il 24 e 25 novembre, scritto da Pierpaolo Piludu e da Francesco Nicolini, che descrive la città sotto le bombe della seconda guerra mondiale. Ispirate alla mitologia greca saranno poi l'atto d'accusa contro la guerra "Ecuba ultimo atto: per un girotondo sulle materie del mondo", il 9 novembre, e le storie di femminicidio "Raptus", il 17 e 18 novembre.

Previsto anche il festival "Transistor", dal 1° al 4 novembre, con numerosi ospiti e laboratori aperti a tutti, mentre il gran finale il 9 dicembre è affidato a "Bartleby", opera ispirata all'omonimo romanzo breve di Melville.

L'ingresso agli spettacoli è gratuito e si terranno tutti alla Vetreria, ad eccezione di "Ecuba", che sarà rappresentato al Teatro Massimo.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...