CRONACHE DALLA SARDEGNA

Attentato al sindaco di Arzana
Spari nella notte contro il suo ufficio

"Sono molto amareggiato, non me l'aspettavo dopo 10 anni di amministrazione del paese".
marco melis
Marco Melis

Nuovo atto intimidatorio contro un sindaco in Sardegna. Due colpi di arma da fuoco sono stati sparati contro la porta finestra dell'ufficio del primo cittadino di Arzana, Marco Melis. L'ennesimo attentato contro un amministratore locale - la Sardegna è una delle regioni più colpite da questo fenomeno e di recente si era tenuto anche un vertice con il ministro dell'Interno Angelino Alfano - potrebbe essere avvenuto tra il primo maggio e lunedì mattina, in quanto il Municipio in questi giorni era chiuso, ma solo questa mattina, quando il sindaco è rientrato al lavoro, ci si è accorti degli spari. Melis ha dato subito l'allarme. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Lanusei, guidati dal capitano Danilo Cimicata.

"Sono molto amareggiato e devo dire che non me l'aspettavo dopo 10 anni di amministrazione del paese. Non mi dispiace tanto per me, perché alla fine un amministratore può mettere in conto anche questo, quanto per la comunità che merita di vivere un clima di serenità come quello che sta vivendo negli ultimi anni". È il commento a caldo del sindaco, Maresciallo dell'Aeronautica, ha governato Arzana per due legislature ed in corsa con una lista civica per il terzo mandato. "In 10 anni di amministrazione del paese - ha proseguito - non ho mai avuto problemi. Mi rendo conto però che c'è sempre una prima volta, ma sono cose che fanno male. Stamattina quando sono rientrato in ufficio dopo il ponte del primo maggio ho spostato la tenda e mi sono accorto degli spari. Ero stato in ufficio l'ultimo volta giovedì scorsa ed era tutto tranquillo, probabilmente il fatto è avvenuto durante il ponte. Saranno i Carabinieri a cui ho dato l'allarme stamattina, a collocare il fatto nel tempo e, come mi auguro per la serenità della mia comunità, a trovare i responsabili".

Notizia in aggiornamento.

Tutti i dettagli sull'Unione Sarda di domani.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}