CRONACHE DALLA SARDEGNA

Eolico, ricostruita l'attività di Carboni
"Una rete per aggirare i divieti regionali"

Entra nel vivo il versante sardo del processo su P3 e affari. Secondo gli investigatori Flavio Carboni, per entrare nel business dell'eolico, aveva creato una rete di contatti capace di aggirare i divieti regionali.
il tribunale di roma dov in corso il processo alla cosiddetta p3
Il tribunale di Roma dov'è in corso il processo alla cosiddetta P3

Decine di telefonate con politici, magistrati e imprenditori per tessere rapporti. Flavio Carboni voleva entrare nel business dell'eolico e per farlo si appoggiava al coordinatore nazionale del Pdl Denis Verdini e al senatore Marcello Dell'Utri perché spingessero il governatore Ugo Cappellacci a nominare Ignazio Farris all'Arpas. È il contenuto dell'udienza di ieri a Roma nel processo sulla “P3”, la presunta organizzazione segreta creata per condizionare organi costituzionali e statali. Tra gli imputati anche l'ex governatore sardo, accusato di abuso d'ufficio per la nomina di Farris. In aula si è parlato del convegno al Forte Village che Carboni avrebbe organizzato per allargare la sua rete di conoscenze.

Leggi l'articolo completo di Andrea Manunza sull'Unione Sarda in edicola.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine







PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...