CRONACA - ITALIA

Roma

Minacce di morte e insulti su Facebook per Ilaria Cucchi. La condanna di Salvini

I messaggi postati sui social prendono di mira anche l'avvocato Anselmo
ilaria cucchi (ansa)
Ilaria Cucchi (Ansa)

Insulti e minacce di morte su Facebook contro Ilaria Cucchi e l'avvocato Fabio Anselmo.

A denunciarlo è la stessa sorella di Stefano Cucchi che, sul suo profilo social, ha postato lo screenshot di uno dei tanti messaggi pubblicati e ricevuti nei giorni scorsi contro di lei e la sua famiglia "Spero ti facciano fare la stessa f..." si legge nel post scritto da uno dei tanti "haters".

"Stiamo ricevendo una serie impressionante di insulti, minacce ed auguri di morte da profili di simpatizzanti della Lega, che è partito di governo, e da (mi auguro) sedicenti appartenenti a polizia e carabinieri - scrive Ilaria sui social e aggiunge - : confesso che ho paura, per me, per la mia famiglia e per Fabio poiché nessuno persegue queste persone ma pare ci si debba preoccupare solo di Casamassima, Rosati e Tedesco. Io e Fabio non sappiamo più cosa pensare".

Ilaria Cucchi parla anche dei militari finiti sotto processo per la morte del fratello Stefano.

SALVINI - Immediata il commento di Matteo Salvini: ''I leghisti non minacciano e non sono violenti. Nessuna tolleranza per chi insulta e augura la morte, invito Ilaria Cucchi e i suoi familiari non solo a denunciare, ma a venirmi a trovare al Ministero'', ha detto il ministro dell'Interno Matteo Salvini rispondendo alle affermazioni della sorella di Stefano che ha sottolineato di essere minacciata anche da ''simpatizzanti della Lega''.

LA LETTERA - Intanto ieri è stata recapitata all’abitazione dei genitori di Cucchi a Roma, che era la stessa di Stefano e Ilaria, una lettera anonima scritta a mano con insulti alla sorella del geometra morto. "Dovreste essere voi, e non Salvini, a scusarvi per tutte le persone che suo figlio ha rovinato con la droga. Mi spiace abbia pagato con la vita, ma se l’è cercata", si legge in un parte della missiva.

(Unioneonline/s.a.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...