CRONACA - MONDO

L'uragano Michael sferza la Florida: due morti e 380mila senza elettricità

i danni a panama city florida (ansa)
I danni a Panama City, Florida (Ansa)

L'uragano Michael ha toccato la Florida nella serata italiana di ieri.

I suoi venti spirano a 160 chilometri orari, e sono arrivate le prime vittime.

Una bambina di 11 anni è morta in Georgia, a causa di un albero che è caduto sulla casa in cui abitava e l'ha uccisa dopo aver sfondato il tetto dell'abitazione. In Florida, per lo stesso motivo, è morto un uomo.

La tempesta ha lasciato almeno 380mila persone senza elettricità nella sola Florida.

E in diverse parti dello Stato Usa si teme una "devastazione".

Persone camminano nell'acqua tra le macerie (Ansa)
Persone camminano nell'acqua tra le macerie (Ansa)

Il governatore Rick Scott, che definisce l'evento "mostruoso", avverte che ormai è tardi per scappare. "La tempesta è arrivata, non è sicuro viaggiare, se siete in una zona costiera rimanete in casa, il tempo per l'evacuazione è finito".

Oltre a Florida colpita la Georgia, e si attendono conseguenze in North e South Carolina.

Intanto Donald Trump è stato criticato per non aver annullato il suo comizio in Pennsylvania mentre l'uragano si abbatteva su Florida e Georgia: "Cancellandolo avremmo deluso migliaia di persone", si è difeso il tycoon, affermando che "probabilmente" andrà nelle zone colpite dall'urgano domenica o lunedì.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...