CRONACA

Il maltempo a Maiorca: 10 vittime e dispersi. Anche Nadal spala il fango

il tennista rafa nadal spala il fango per le strade di maiorca (ansa)
Il tennista Rafa Nadal spala il fango per le strade di Maiorca. (Ansa)

Le piogge delle ultime ore hanno colpito anche la principale Isola delle Baleari, seminando distruzione e morte. Dieci vittime per l'esattezza, anche se per i 600 soccorritori al lavoro da ieri mancano all'appello ancora un bimbo di 5 anni e due cittadini di nazionalità tedesca.

Uno scenario di devastazione, con auto trascinate dalla corrente, mobilio sparso per le strade e ricoperto dal fango, mentre l'allerta meteo sale al livello arancione - terzo su quattro per gravità - e si estende anche alle vicine Isole di Ibiza e Formentera, come pure alla Catalogna.

Un bilancio gravissimo, effetto dell'esondazione di un corso d'acqua e dei 220 litri di pioggia per metro quadrato caduti nelle ultime 24 ore sull'Isola, soprattutto nella zona est a circa 60km dalla capitale Palma di Maiorca, molto frequentata dai turisti nei mesi estivi.

La gente comune è scesa per le strade a spalare il fango e tra loro è stata avvistata anche la star del tennis Rafael Nadal, maiorchino doc nato a Mancor, che via Instagram ha messo a disposizione i suoi due centri sportivi per gli sfollati rimasti senza casa a seguito delle alluvioni.

"E' un giorno triste per Maiorca - ha scritto il vincitore di 11 Roland Garros su Twitter -, tutte le mie condoglianze vanno ai famigliari delle vittime dell'alluvione. La mia vicinanza alla città di San Llorenc. Vista la situazione, abbiamo deciso di aprire le porte della Rafa Nadal Academy a tutti gli sfollati e ha chi ha bisogno di un posto dove stare''.

Le sistemazioni d'emergenza per gli sfollati di Maiorca. (Ansa)
Le sistemazioni d'emergenza per gli sfollati di Maiorca. (Ansa)

Proprio nel villaggio di Sant Llorenç des Cardassar l'esondazione di un torrente ha provocato la morte di almeno quattro persone, fra cui due britannici, mentre altre tre vittime si registrano nel vicino villaggio di S'Illot, in riva al mare. Intanto sull'Isola è arrivato il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez e ha definito la situazione "assolutamente straordinaria" promettendo aiuti finanziari alle zone devastate, mentre il governo regionale delle Baleari ha decretato tre giorni di lutto.

(Unioneonline/b.m.)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...