CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

"Omicidio del pappagallo" a Capoterra: Frailis parzialmente incapace di intendere

(foto archivio l unione sarda)
(Foto Archivio L'Unione Sarda)

La perizia psichiatrica eseguita su Ignazio Frailis, 47 anni di Capoterra, accusato di aver ucciso con 11 coltellate la vicina di casa Maria Boanaria Contu è stata consegnata ai giudici.

Parzialmente incapace di intendere e di volere, hanno scritto gli esperti nominati dalla Corte d'Assise di Cagliari davanti alla quale si sta celebrando il processo.

Per avere i dettagli bisognerà attendere le prossime udienze, il 3 e il 10 dicembre, quando i periti saranno chiamati in aula ad illustrare il loro esame.

Ignazio Frailis ha ucciso la vicina il 2 maggio dello scorso anno durante una passeggiata nella Comunità Montana: il suo movente sarebbero le angherie e le parolacce pronunciate dal pappagallo della donna nei suoi confronti.

Tensioni familiari che sono state ricostruite ancora oggi, come già sta avvenendo da parecchie udienze, durante il processo.

L'imputato era accanto ai suoi avvocati Gigi Porcella e Fabio Pili, mentre la famiglia è rappresentata dalla parte civile Carlo Pilia.

L'accusa sollecitata dal procuratore aggiunto Paolo de Angelis è quella di omicidio premeditato, con l'aggravante dei futili motivi.

L'OMICIDIO:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...