CRONACA - MONDO

Furia May contro la Ue: "Meglio una Brexit senza accordo di un pessimo accordo"

Il vertice di Salisburgo è stato un flop. Non solo sulla vicenda migranti, anche sulla Brexit non c'è stato nessun avvicinamento tra Londra e Bruxelles, che ha rifiutato le proposte contenute nel piano di Theresa May.

E la cosa ha fatto andare su tutte le furie la premier britannica, che ora minaccia senza mezzi termini un'uscita senza accordo.

"Non è accettabile rifiutare semplicemente le proposte dell'altra parte, come ha fatto la Ue, senza una spiegazione dettagliata e delle contro-proposte", ha tuonato in una dichiarazione televisiva l'inquilina di Downing Street.

"Ora siamo a un'impasse. La Ue faccia le sue proposte, abbiamo bisogno di sentire da loro quali sono le alternative al nostro piano", ha affermato.

Per poi mettere i puntini sulle i riguardo ad alcune questioni: "Non abbiamo alcuna intenzione di accettare qualsiasi cosa che comprometta l'integrità della nostra Unione, come un confine doganale tra Gran Bretagna e Irlanda del Nord

"Le opzioni proposte dall'Unione Europea porterebbero a un cattivo accordo. E per noi è meglio uscire senza accordo che con un pessimo accordo", ha quindi minacciato Theresa May, prima di rassicurare gli oltre tre milioni di cittadini Ue che vivono nel Regno Unito: "Anche in caso di mancato accordo, i vostri diritti saranno tutelati: siete nostri amici, vicini e colleghi. Vogliamo che restiate".

La premier deve anche rintuzzare le critiche interne, con il leader laburista Jeremy Corbyn che attacca senza mezzi termini: "La strategia della premier è un disastro. È incapace di portare a un buon accordo per il Regno Unito: i giochi politici devono finire, perché il no deal non è un'opzione".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...