CRONACA - ITALIA

Rwm, sit in degli antimilitaristi sardi davanti all'ambasciata di Riad a Roma

un momento della manifestazione (ansa)
Un momento della manifestazione (Ansa)

Fermare il traffico di armi dalla Sardegna verso l'Arabia Saudita.

Questa la richiesta dei partecipanti al sit in che si è svolto questa mattina a Roma, davanti all'ambasciata dell'Arabia Saudita.

"A Domusnovas la società tedesca Rwm produce bombe che vengono vendute a Riad e poi sganciate nello Yemen, dove stanno causando il massacro di migliaia di bambini e persone innocenti", spiegano i manifestanti.

Tra i vari gruppi che hanno organizzato l'iniziativa Sardegna Pulita, Cobas, Cagliari Social Forum. Ha partecipato anche l'eurodeputata M5S Giulia Moi

"Basta ai massacri contro la popolazione civile yemenita", si legge su uno dei tanti cartelli messi in mostra dai manifestanti.

E ancora: "Ad agosto sono stati uccisi altri 300 bambini. Mattarella intervenga per fermare l'esportazione illegale di bombe e armamenti dall'Italia verso l'Arabia Saudita".

I manifestanti, insomma, chiedono l'embargo sugli armamenti verso Riad, la chiusura della Rwm e - alla Regione - una soluzione per il reimpiego dei lavoratori dell'azienda tedesca.

l eurodeputata sarda giulia moi del movimento 5 stelle durante la manifestazione (foto ansa)
L'eurodeputata sarda Giulia Moi del movimento 5 Stelle durante la manifestazione. (Foto Ansa)
un momento del sit in di oggi a roma (foto ansa)
Un momento del sit in di oggi a Roma. (Foto Ansa)
cartelli contro la societ rwm di domusnovas (foto ansa)
Cartelli contro la società Rwm di Domusnovas. (Foto Ansa)
l europarlamentare giulia moi al sit in davanti all ambasciata saudita (foto ansa)
L'europarlamentare Giulia Moi al sit in davanti all'ambasciata saudita. (Foto Ansa)
tra gli organizzatori dell iniziativa figurano sardegna pulita cobas e cagliari social forum (foto ansa)
Tra gli organizzatori dell'iniziativa figurano Sardegna Pulita, Cobas e Cagliari Social Forum. (Foto Ansa)
l azienda rwm accusata di vendere armi utilizzate dai sauditi nel conflitto in corso in yemen (foto ansa)
L'azienda Rwm è accusata di vendere armi utilizzate dai sauditi nel conflitto in corso in Yemen. (Foto Ansa)
di

A riaccendere i riflettori sulla vicenda, nei giorni scorsi, anche il ministro della Difesa Elisabetta Trenta, la quale ha annunciato di volerci vedere chiaro sulla vicenda Rwm.

"La competenza - aveva scritto la Trenta in un post su Facebook - non è della Difesa ma del ministero degli Affari Esteri, al quale venerdì scorso ho inviato una richiesta di chiarimenti, sottolineando, qualora si configurasse una violazione della legge, di interrompere subito l'export e far decadere immediatamente in contratti in essere".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...