CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

Nuovi casi di volatili infetti da Febbre del Nilo: cresce l'allarme nell'Oristanese

una zanzara (foto archivio unione sarda)
Una zanzara (foto archivio Unione Sarda)

Il virus della Febbre del Nilo è sempre più diffuso nell'Oristanese. Gli ultimi quattro casi si registrano a Sedilo, Cabras, Milis e Oristano.

A confermare ufficialmente che si tratti di Febbre del Nilo sarà l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale di Teramo, centro di riferimento nazionale per la malattia sugli animali, che ha già certificato 13 focolai in provincia di Oristano: tutti quelli segnalati dalla Ats-Assl Oristano, ad eccezione del caso di Aidomaggiore, che resta in attesa di conferme.

La Assl ribadisce l'importanza della collaborazione dei cittadini nel monitoraggio della malattia sul territorio: nel caso in cui si trovi la carcassa di un volatile, i cittadini sono invitati a contattare i servizi veterinari ai numeri numeri 0783.317767-317328 per segnalarne la presenza, così da consentirne l'analisi e permettere di individuare con maggiore precisione e rapidità le zone di circolazione virale.

Migliorano intanto le condizioni dell'anziano di 84 anni di Tramatza, colpito dal virus a metà agosto, e del settantaseienne di Arborea.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...