CRONACA - ITALIA

Per sbaglio parte un colpo dal suo fucile, muore un cacciatore 63enne

immagine simbolo
Immagine simbolo

Ucciso da un colpo partito per sbaglio dal suo fucile.

Un uomo di 63 anni, Eriberto Pagliari, è morto ieri a Massa Martana, in provincia di Perugia, in seguito a un incidente di caccia.

Il suo corpo senza vita è stato trovato da alcuni suoi vicini di casa, che lo stavano cercando dopo che la moglie aveva lanciato l'allarme.

La donna aveva infatti chiesto aiuto ai conoscenti che conoscevano il luogo in cui la vittima si recava per cacciare.

Lì hanno scoperto il cadavere del 63enne tra le sterpaglie, in una radura dove prima si trovava un vigneto.

Inutili i soccorsi.

Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri.

Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, dopo aver colpito una colomba, l'uomo sarebbe rimasto impigliato tra due fili di ferro del vigneto, nel tentativo di recuperare l'animale.

Poi sarebbe partito il colpo dall'arma che l'uomo imbracciava - un fucile calibro 12 automatico - e che lo ha centrato all'ascella destra.

Sul corpo dell'uomo verrà eseguita l'autopsia, che aiuterà a chiarire le dinamiche della tragedia.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...