CRONACA - MONDO

"Trump è un pericolo": una lettera anonima sconvolge l'America

Non c'è tregua per Donald Trump, anche oggi bersagliato dalle colonne del quotidiano New York Times per voce di anonimo funzionario dell'amministrazione presidenziale, che in una lettera aperta definisce "dannoso per la salute della Repubblica" l'agire dell'attuale inquilino della Casa Bianca.

E la reazione dell'entourage di The Donald non si fa attendere, con la portavoce Sarah Sanders che attacca l'autore definendolo come un "vigliacco", colpevole di aver tradito il proprio presidente invece di sostenerlo.

Il tweet di Donald Trump

Critiche anche alla redazione del New York Times per non aver reso pubblico il nome del funzionario, a un solo giorno di distanza da un altro feroce attacco alla presidenza, con la pubblicazione di alcuni estratti dal libro "Fear, Trump in the White House" del giornalista e Premio Pulitzer Bob Woodward, nei quali si definiva senza mezzi termini "un manicomio" l'amministrazione Trump e "un idiota" l'inquilino della Casa Bianca.

E la lettera di oggi sembrerebbe confermare alcune delle pesanti affermazioni del giornalista famoso per lo scandalo Watergate, secondo cui lo staff presidenziale vive da mesi in un clima di smarrimento, vittima della schizofrenia decisionale del suo leader.

Anche se, fa notare l'anonimo funzionario, molti dirigenti della Casa Bianca, "lavorano accuratamente dall'interno nel tentativo di frenare parte dell'agenda del presidente o certe sue pessime decisioni".

Davvero troppo per The Donald, che ora minaccia querele e promette di "scovare" la talpa traditrice "senza spina dorsale".

Dal canto suo, consapevole del pesante rischio a cui andava incontro, la "gola profonda" dell'amministrazione fa capire di aver voluto scrivere questa lettera "esplosiva" per rassicurare gli americani sul fatto che alla Casa Bianca restano ancora persone assennate, capaci di opporsi alle bizze del presidente nell'interesse della nazione.

MELANIA TRUMP: "L'AUTORE È UN CODARDO" - Sul caso è intervenuta anche Melania Trump, che ha preso le difese del marito.

La first lady ha afferrmato che l'autore "non sta proteggendo il nostro Paese, lo sta sabotando, con azioni codarde".

(Unioneonline/b.m.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...