CRONACA - MONDO

Sassonia, neonazisti in piazza: scontri e feriti. Furia di Merkel

un momento della manifestazione
Un momento della manifestazione

Neonazisti in piazza in Germania, per manifestare dopo la morte di un 35enne tedesco in una lite con due stranieri.

Giornata di passione ieri a Chemnitz, in Sassonia, dove a fare da contraltare alla dimostrazione neonazista (circa 6mila i partecipanti) sono scesi in piazza un migliaio di contromanifestanti di sinistra.

Numero ben più consistente di quanto si attendesse la polizia, che si è ritrovata un po' impreparata ad affrontare la situazione. Che è sfociata in scontri e feriti, una ventina.

I neonazisti erano scesi in piazza già domenica, subito dopo l'omicidio del 35enne tedesco, dando vita a una vera e propria caccia allo straniero.

Così, in occasione della manifestazione organizzata ieri, si sono attivati anche i militanti di sinistra.

Dieci persone sono indagate per aver fatto il saluto nazista, e più di qualcuno ha sollevato polemiche sulla gestione dell'ordine pubblico: secondo l'amministrazione locale sarebbe stata sottovalutata la violenza degli estremisti di destra e non è stato evitato l'avvicinamento tra i due gruppi di manifestanti.

Angela Merkel ha difeso l'operato della polizia, ma è furiosa per quanto accaduto: "Ciò che abbiamo visto non ha posto in uno stato di diritto".

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...