POLITICA

Infrastrutture, scontro M5S-Lega. Di Maio: "Troveremo un accordo con Salvini"

Il vicepremier Luigi Di Maio si dice "estremamente fiducioso" che Lega e Movimento troveranno "un'intesa" sulle grandi opere, dopo giorni di polemiche interne al governo Conte su Tav, la linea ferroviaria dell'alta velocità che dovrebbe collegare Torino e Lione, sul gasdotto Tap (Trans-adriatic pipeline), che potrebbe trasportare il gas dell'Azerbaijan in Italia, con hub in provincia di Lecce.

"Con Salvini ci capiamo al volo e la Lega è sempre stata leale. Il governo è coeso", sottolinea il leader grillino.

Di Maio ha poi ribadito come "il M5S non ha pregiudizi ma va ricordato" che si tratta di "spendere 10 miliardi per andare da Torino a Lione in un Paese in cui spesso i cittadini non hanno autobus, strade e metro nelle periferie".

Ieri ha tenuto banco lo scontro tra il vicepremier Matteo Salvini e il ministro per il Sud Barbara Lezzi, dopo la diffusione del video dell'ex parlamentare del M5S Alessandro Di Battista, che chiedeva al Movimento di schierarsi contro le due infrastrutture.

"Caro Matteo Salvini, in Italia servono le infrastrutture ed in particolar modo ne hanno estremo bisogno il Sud e le aree interne del centro-nord", ha dichiarato l'esponente dei 5 Stelle, criticando le posizioni del leader leghista.

Della stessa idea sembra anche il ministro delle Infrastrutture, Danilo Toninelli, che si era detto cauto sull'opportunità di completare il progetto Tav, che - a suo parere - potrebbe rivelarsi non redditizio.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Nella serata di ieri, parlando alla festa del partito a Capriata d'Orba, in Piemonte, il segretario del Carroccio aveva però ribadito ancora una volta la necessità delle grandi opere per far ripartire il Paese: "Le infrastrutture servono, servono strade più belle e ferrovie nuove, io voglio andare avanti. I Cinque Stelle sono gente affidabile, concreta, con voglia di fare bene le cose, ma su qualche cosa dobbiamo metterci d'accordo...".

Poi, a proposito della Tav, aveva affermato: "Ci sono dei docenti che stanno esaminando costi e benefici e su questo è giusto andare fino in fondo e capire se e quanto serve. Alcune opere nate tanti anni fa possono essere aggiornate e rimodulate. Per quello che mi riguarda il terzo valico, invece, è un'opera fondamentale per collegare Liguria e Piemonte al cuore del Paese e dell'Europa".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...