CRONACA - ITALIA

Peculato e falso: la gestione delle case popolari inguaia sindaco e funzionario del Cosentino

Il sindaco di Guardia Piemontese (Cosenza) e un funzionario comunale sono stati arrestati dai carabinieri con le accuse, a vario titolo, di peculato e falsità materiale, falsità ideologica, abuso d'ufficio e favoreggiamento personale.

I due risultano coinvolti in un'inchiesta relativa alla gestione delle procedure per l'assegnazione di una casa popolare e, secondo l'indagine, avrebbero attinto alle risorse comunali per pagare la bonifica di locali del Comune oggetto di intercettazioni ambientali disposte dalla Procura.

Ma sul registro degli indagati ci sono anche altri nomi, sui quali però gli inquirenti mantengono il più stretto riserbo.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...