CRONACA - MONDO

Picchiano, umiliano e lasciano a digiuno la figlia: poi la uccidono a tre anni

miller costello e brenda emile
Miller Costello e Brenda Emile

Lasciavano la loro bimba senza cibo. La umiliavano, la picchiavano, le procuravano bruciature con le sigarette e lividi che poi cercavano di coprire col trucco, per il puro piacere di vederla soffrire.

Poi, per liberarsene, l'hanno uccisa.

È morta ad appena tre anni, al culmine di una vita troppo breve ma piena di sofferenze, Angela Costello. È morta per mano dei suoi due giovani genitori: Miller Costello, 25 anni, e Brenda Emile, 23.

I fatti risalgono al 2017, e in questi giorni si sta svolgendo il processo che sconvolge letteralmente gli americani e in particolare chi risiede nello Stato dello Utah, dove si è verificata la vicenda.

Nel corso dell'ultima udienza in particolare sono stati mostrati dei video sconvolgenti, trovati sui cellulari dei genitori: in uno si vede la piccola che - chiaramente denutrita - piange mentre mangia una fetta di cipolla e sanguina vistosamente dal naso; in un altro si vede lei che implora del cibo mentre i genitori mangiano, e la mamma che prima le avvicina una forchetta alla bocca, poi la allontana con un calcio.

"L'hanno uccisa dopo una vita di torture, il corpo della bimba sembrava quello di una vittima dell'Olocausto", hanno dichiarato gli investigatori. I pm hanno chiesto la pena di morte per la coppia, che nega ogni addebito.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...