CRONACA - ITALIA

"Deturpò le bellezze naturali del Giglio": nuova condanna per Schettino

la costa concordia
La Costa Concordia

Arriva una nuova condanna per Francesco Schettino. L'ex comandante della Costa Concordia stavolta è stato accusato e ritenuto colpevole di "deturpamento di bellezze naturali" dalla Corte di appello di Firenze dopo una prima sentenza del tribunale di Grosseto.

A sei anni da quel tragico 13 gennaio in cui la Costa Concordia naufragò davanti all'Isola del Giglio (morirono 32 persone), i giudici di secondo grado hanno confermato l'ammenda di 5mila euro.

Schettino, per il naufragio e per abbandono della nave, sta scontando in carcere una pena di 16 anni.

(Unioneonline/s.a.)

LA CONDANNA A 16 ANNI:

LE IMMAGINI DELLA TRAGEDIA:

accaddeoggi 13 gennaio 2012 il naufragio della crociera costa concordia
#AccaddeOggi: 13 gennaio 2012, il naufragio della crociera Costa Concordia
trentadue persone muoiono quella notte
Trentadue persone muoiono quella notte
ultimo viaggio del relitto della costa concordia alla volta del porto di genova
Ultimo viaggio del relitto della Costa Concordia alla volta del porto di Genova
la concordia dall isola del giglio
La Concordia dall'isola del Giglio
il comandante francesco schettino
Il comandante Francesco Schettino
schettino torna a bordo per il sopralluogo dei periti sulla nave
Schettino torna a bordo per il sopralluogo dei periti sulla nave
schettino viene condannato a 16 anni di reclusione
Schettino viene condannato a 16 anni di reclusione
i primi soccorsi ai passeggeri della nave
I primi soccorsi ai passeggeri della nave
a bordo c erano pi di 4000 persone
A bordo c'erano più di 4000 persone
di

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...