CRONACA

"I sardi belano". Poi il mea culpa della tifosa del Milan per il post offensivo: "Vi chiedo scusa"

"Il mio non voleva essere un insulto al popolo sardo, ma un ingenuo sfottò calcistico, in riferimento alla partita Cagliari-Milan, in risposta ai fischi e ululati vari rivolti dalla tifoseria cagliaritana verso il Milan".

Si difende così, Simona S., autrice di un post offensivo nei confronti dei tifosi rossoblù nel corso dell'ultima sfida alla Sardegna Arena.

"Ma i sardi che fischiano e ululano contro il Milan non dovrebbero belare?", il suo messaggio, comparso su una pagina Facebook dedicata ai rossoneri.

Ora, dopo polemiche e reazioni indignate, arriva il mea culpa.

"Per puro spirito goliardico - spiega Simona - sul mio profilo Facebook personale ho scritto quella frase che qualcuno ha screenshottato e inviato alla vostra redazione a mia insaputa. Dato il contenuto, è giusto che avete prontamente pubblicato. Chiedo umilmente scusa a tutti voi, al popolo sardo ed alla tifoseria cagliaritana. Soventemente mi faccio prendere dalla troppa foga e non ragiono su quello che scrivo e soprattutto non mi rendo conto delle conseguenze. Vi assicuro - la chiosa - che al di fuori della partita, ed in generale del clima di sfottò calcistico, non ho nessunissimo problema con tutti voi e non avrei un solo motivo per denigrare il popolo sardo".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...