CRONACA

Mattarella nomina Liliana Segre, sopravvissuta ai lager, senatrice a vita

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha nominato Liliana Segre senatrice a vita.

Di religione ebraica, nata a Milano nel 1930, a 14 anni fu deportata assieme alla sua famiglia nei campi di concentramento nazisti.

Sopravvisse lei soltanto.

Dopo la fine della Seconda guerra mondiale, ha iniziato a testimoniare l'orrore dei lager, portando il tragico racconto della sua esperienza in giro per l'Italia, in particolare nelle scuole.

Il decreto di nomina del Colle è stato controfirmato dal presidente del Consiglio Paolo Gentiloni.

È stato Mattarella in persona a comunicare alla Segre la sua decisione, arrivata - non casualmente - a pochi giorni dalle celebrazioni della Giornata della Memoria.

Salgono così a sei i senatori a vita a Palazzo Madama, ai sensi dell'articolo 59 della Costituzione.

Oltre a Segre, sono l'ex Capo dello Stato Giorgio Napolitano (di diritto), il fisico Carlo Rubbia, l'architetto Renzo Piano, la scienziata Elena Cattaneo, e l'ex premier Mario Monti.

(Unioneonline/l.f.)

Il tweet di Gentiloni

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...