CRONACA SARDEGNA - GALLURA

Luras, spara alla casa del fratello: arrestato

carabinieri
Carabinieri

Ha sparato due colpi di fucile contro la casa del fratello e poi, braccato dai carabinieri, è uscito dalla sua abitazione brandendo un coltello da cucina: Tiziano Antioco Depperu, 56 anni, di Luras, è stato arrestato dal personale dell'Arma questa notte, con l'accusa di danneggiamento, detenzione illegale di un fucile da caccia e resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Stando all'informativa indirizzata al capo dei pm di Tempio, Gianluigi Dettori, l'uomo è andato sotto la casa del fratello e ha esploso due colpi di fucile verso una finestra, a quanto pare di una camera da letto.

L'arma era caricata a pallini, non ci sono persone ferite.

Successivamente, Depperu, sempre stando alla ricostruzione dei militari della Stazione di Luras, si è rifugiato dentro la sua abitazione.

Quando i carabinieri gli hanno intimato di uscire dalla casa, l'operaio lo ha fatto impugnando un coltello da cucina di venti centimetri.

Depperu è stato immobilizzato e disarmato.

Quindi per lui è scattato l'arresto.

Tra l'uomo e il fratello ci sarebbero da tempo tensioni per questioni familiari.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...