CRONACA

Affitti in nero delle ville in Gallura: maxi-operazione della Finanza

guardia di finanza
Guardia di Finanza

Circa 2 milioni di euro di evasione fiscale e centinaia di proprietari che presto si vedranno recapitare il conto.

Sono questi i numeri della maxi-operazione condotta dalla Guardia di Finanza contro l'affitto in nero delle case di villeggiatura.

Nel mirino delle Fiamme Gialle, la zona della Gallura: i militari del Gruppo di Olbia e della Tenenza di Palau hanno passato al setaccio una miriade di dati e documenti, acquisiti da noti siti internet, italiani ed esteri, dove vengono pubblicati gli annunci di offerte di locazione nel periodo estivo, o provenienti dalle agenzie di intermediazione attive nel Nord Sardegna.

Una complessa attività di indagine che ha permesso di scoprire una lunga, lunghissima serie di violazioni.

Tra le altre: oltre 500mila euro di tributi non pagati per l'affitto di 50 appartamenti di un noto complesso residenziale gallurese; e le cifre spropositate (fino a 60mila euro a settimana) pretese da un cittadino romeno, nullatenente per il Fisco, per la locazione di un "prestigioso immobile" a Porto Cervo a lui intestato.

Ancora: i controlli svolti a Palau hanno permesso ai finanzieri di scoprire accordi "in nero" per l'affitto di ville e appartamenti per un importo complessivo di circa 200mila euro.

Inoltre, sono stati individuati 250 soggetti privati - per la maggior parte non residenti in Gallura - che non solo non dichiaravano le somme percepite attraverso l'affitto degli immobili, ma che non avevano mai comunicato allo Stato neanche l'esistenza di questi ultimi.

Un sommerso del valore di oltre 1,5 milioni.

Per i trasgressori è scattata dunque la segnalazione alle autorità di competenza.

(Redazione Online/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}