CRONACA

Spopolamento, firmati i primi tre patti
Sindaci, alleanza: «Uniti contro il deserto»

Bonus bebé e legna alle famiglie. Soldi per finire le facciate degli edifici e social eating. Case a un euro e terre ai giovani. Musei spontanei e spettacoli.

La lotta allo spopolamento è fatta di un’infinità di piccole azioni messe in campo dai primi cittadini in trincea, dalle comunità, da gruppi variegati di studiosi e militanti. Certe volte ci si incontra, altre, le distanze sono enormi e si muore di odio.

«Per la programmazione territoriale servono molte più risorse. La Regione deve ripensare la spesa e porre la questione allo Stato», dice il presidente dell’Anci Emiliano Deiana. Che annuncia:

«Faremo presto un’assemblea con tutti i sindaci, spetta a noi avanzare proposte, dobbiamo predisporre una strategia unitaria e portarla al presidente Pigliaru. Che anche su questo deve aprire un confronto con lo Stato. Perché, va bene la continuità, l’insularità e il metano, ma i paesi devono entrare nell’agenda politica».

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...