CRONACA

Scandalo pedofilia nel calcio inglese: centinaia le vittime, hanno dai 4 ai 20 anni

Non si fermano le rivelazioni che stanno scuotendo il mondo del calcio inglese, travolto da uno scandalo pedofilia, dopo la denuncia dell'ex difensore Andy Woodward, che ha svelato a metà novembre gli abusi subiti quando giocava nel settore giovanile del Crewe Alexandra.

La polizia ha pubblicato oggi un nuovo bilancio: le vittime sono 429 e hanno tra i 4 e i 20 anni.

Oltre a Woodward, altri 20 ex calciatori sono usciti allo scoperto, rivelando storie di molestie e sevizie. Tra essi ci sono David White, Steve Walters e l'ex nazionale Paul Stewart. Woodward, in particolare, ha denunciato Barry Bennell, l'ex allenatore del Crewe, già condannato per abusi su minori.

Le diverse inchieste sono state svolte sia a livello regionale che nazionale, coinvolgendo la Scozia, il Galles del nord e le città di Londra, Manchester, Cambridge, Birmingham, Liverpool, Norwich, Newcastle e Southampton. I club coinvolti sono 148 e le persone sospettate 155.

La maggior parte dei fatti sono stati commessi più di 20 anni fa.

Sono invece 819 le segnalazioniricevute dalla polizia, tre quarti di esse sono arrivate dopo l'attivazione, da parte della principale organizzazione di protezione sui minori nel Regno Unito, di un servizio di assistenza telefonica che serve a denunciare i casi di aggressione sessuale sui giovani atleti.

La Federazione calcistica inglese e i club sono accusati di aver tenuto gli occhi chiusi nel corso di decenni sugli atti di pedofilia.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine







Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...