CRONACA

Lotta alla peste suina: domenica la protesta dei cacciatori a Pratobello

maiali allevati allo stato brado
Maiali allevati allo stato brado

Da luogo della rivolta antimilitarista a sede della protesta del Piano straordinario di eradicazione della peste suina africana.

Un provvedimento che per i cacciatori dell’autogestita Fundales di Orgosolo sarebbe caratterizzato da regole "farraginose" ed "inique".

Così le doppiette hanno deciso di protestare con forza e di disertare le battute venatorie al cinghiale.

Ad iniziare da domenica prossima quando la mobilitazione è convocata proprio a Pratobello.

A raccolta sono chiamati anche i cacciatori dei paesi vicini.

«Non possiamo aderire alla collaborazione richiesta dalla Regione perché troppo gravosa per gli adempimenti, onerosa dal punto di vista economico e pericolosa per i risvolti penali», scrivono in una nota i cacciatori di Orgosolo. «Si ritiene che il piano presentato non consenta l’eradicazione della Psa e delle varie zoonosi».

I soci dell’autogestita sostengono di aver maturato un’esperienza trentennale nella collaborazione con la Asl ed Izs di Nuoro proprio nell’attività di screening dei selvatici che di fatto non ha prodotto, ad oggi, alcun risultato concreto.

«Nella nostra realtà, ma anche nei centri vicini, sono ancora presenti i maiali allo stato brado, forse è da questi che si dovrebbe cominciare. Nel provvedimento è prevista la distruzione dei capi che dovessero risultare siero positivi alla malattia. E’ risaputo che nel caso specifico, il consumo delle carni non arreca danni all’uomo. Perché allora distruggerli? Vi è l’obbligo dell’utilizzo di idonei disinfettanti per tutti quelli che partecipano a qualsiasi titolo alle battute, ma è previsto anche per tutti quelli che cercano funghi, lumache o semplici escursionisti che comunque calpestano le nostre campagne? Di fatto, viene snaturata un attività sportiva che al posto di una giornata a contatto con la natura e di spensieratezza viene trasformata in una giornata di lavoro per il quale anziché essere retribuiti si viene anche penalizzati e vessati.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine







Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...