CRONACA

Cagliari, scippo davanti all'ospedale: ragazza in cella insieme ai due fratelli

l ingresso del pronto soccorso del santissima trinit
L'ingresso del pronto soccorso del Santissima Trinità

Nella sala d'aspetto del pronto soccorso del Santissima Trinità hanno notato una ragazza che usava lo smartphone e l'Ipad e poi li rimetteva nella borsetta.

Così hanno deciso di aspettarla fuori e scipparla: la malcapitata ha reagito e loro non hanno esitato a picchiarla.

I tre aggressori, ora accusati in concorso di rapina impropria, sono però stati rintracciati e arrestati dagli agenti della Squadra Volante della polizia: si tratta di Ignazio Piras, 31 anni, cagliaritano senza fissa dimora, del fratello Efisio Paolo, 20 anni, residente a Monastir e della sorella Sabina, 23enne residente a Senorbì.

Tutti e tre sono pregiudicati.

L'episodio è accaduto verso l'1,40 della notte: dopo lo scippo avvenuto in via Is Mirrionis, le volanti hanno fermato prima Ignazio Piras, che aveva addosso il caricabatterie, la custodia dell'ipad e una batteria.

Poi è stato bloccato il fratello Efisio Paolo. Infine è toccato alla sorella Sabina, con cui la derubata ha avuto una colluttazione subito dopo l'aggressione, che si era nascosta dietro un cespuglio in via Scornigiani.

Nella borsa della ladra c'erano il cellulare appena rubato - un Blackberry - ma anche la scheda dell'ipad e un set di trucchi riconosciuti dalla vittima del furto.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine







Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...