CRONACA

"Napolitano terùn", Umberto Bossi condannato a 18 mesi

umberto bossi
Umberto Bossi

Per aver chiamato con l'appellativo "terùn" l'allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il tribunale di Bergamo ha condannato l'ex segretario della Lega Umberto Bossi a 18 mesi di carcere per vilipendio al Capo dello Stato.

Era il 29 dicembre 2011; Bossi era al comizio della festa invernale del partito ad Albino, quando aveva preso la parola aveva accennato a un gesto di corna con la mano all'indirizzo di Napolitano e poi aveva detto "Napolitano, Napolitano, nomen omen, terùn".

Il pm Gianluigi Dettori aveva chiesto di condannare il senatùr a 18 mesi, richiesta che oggi è stata accolta; Bossi inoltre dovrà pagare le spese processuali.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine







PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...