CRONACA

Mogorella: uccisa dal crollo della croce
La curia pagherà 1,5 milioni ai familiari

la chiesa di mogorella
La chiesa di Mogorella

La decisione del Tribunale civile arriva a dieci anni dalla tragedia costata la vita a una giovane donna: era stata colpita dalla croce in ferro che si era staccata dalla facciata della chiesa di Mogorella.

Il giudice Enrica Marson ha condannato la curia oristanese al pagamento dei danni ai familiari della vittima per circa un milione e mezzo di euro.

Una decisione clamorosa immediatamente impugnata dagli avvocati che rappresentano l'arcidiocesi, forti delle argomentazioni del ricorso in appello; l'udienza di secondo grado è fissata per metà dicembre.

La vicenda risale al 10 agosto 2005: durante la festa di San Lorenzo, Paoletta Urru nel giorno del suo qurantaduesimo compleanno, era stata travolta e uccisa da quella croce di ferro.

A rispondere della tragedia erano stati chiamati in otto: il presidente del comitato, sei componenti del gruppo e anche l'ex parroco del paese .

Don Fabio Marras aveva preferito non affrontare il dibattimento patteggiando una pena a quattro mesi..

I sette ragazzi (Pierluigi Cancedda, Francesco Zucca, Ivan Zucca, Andrea Loi e Pietro Moi, oltre che Marco Cuccu e Mauro Melis) che avevano curato l'organizzazione della festa patronale avevano affrontato il processo ed erano stati assolti.

Leggi i dettagli su L'Unione Sarda in edicola.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...

}