CRONACA

C'è uno scheletro nel nuraghe Barru
I testimoni: "Ha un femore enorme"

il ritrovamento dello scheletro
Il ritrovamento dello scheletro

Uno scheletro umano, probabilmente molto antico, è stato individuato durante gli scavi portati avanti nel nuraghe Barru tra Guasila e Guamaggiore.

Era sepolto a circa 80 centimentri di profondità e stando ad alcuni testimoni è di dimensioni notevoli. "Ha un femore enorme", ha spiegato il sindaco di Guamaggiore Nello Cappai subito accorso sul luogo del ritrovamento.

Sul posto sono in corso gli accertamenti del caso e sono intervenuti gli esperti della Sovrintendenza. L'obiettivo è quello di datare le ossa, che dovrebbero appartenere a un individuo di sesso maschile. Apparentemente sono molto antiche e c'è la possibilità che risalgano al periodo nuragico.

Per il sindaco di Guasila Paola Casula," gli scavi in corso sul nuraghe, potrebbero riservare altre sorprese.

Stiamo parlando probabilmente di un villaggio nuragico.

Un sito già definito di straordinario interesse".

Lo stesso sindaco Casula assieme al collega di Guamaggiore Nello Cappai, stanno sollecitando nuovi finanziamenti per completare la campagna di scavo. “ Attualmente-dicono i due amministratori-stiamo utlizzando un primo contributo di 850mila euro. I primi scavi effettuati hanno dimostrato l’eccezione importanza di questo sito nuragico”.

A Barru sono arrivati anche i carabinieri di Guasila e di Guamaggiore che hanno subito informato il magistrato di turno in Procura.

"Il ritrovamento - ha detto Nello Cappai - ha suscitato grande interesse nella zona grazie anche alla straordinaria importanza di questo sito nuragico che vogliamo valorizzare per fini culturali e turistici".

Raffaele Serreli

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine







Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...