#CARAUNIONE

La lettera del giorno

"Gli striscioni rimossi, in un Paese dove la libertà di pensiero deve essere sacra"

"Siamo individui con una mente che capisce cosa è giusto e cosa è sbagliato. E vogliamo esprimere ciò che pensiamo"
particolare di uno striscione sposto a oristano (archivio l unione sarda)
Particolare di uno striscione sposto a Oristano (archivio L'Unione Sarda)

"Cara Unione,

da cittadina Italiana, mi vergogno di vivere in un paese che invece di unirsi si divide, invece di amarsi si odia, invece di abbattere i muri, li erige rivestendoli di cemento armato, invece di andare oltre le differenze, si ferma davanti a esse.

La libertà di pensiero è sacra, siamo individui con una mente indipendente, che capisce cosa è giusto e cosa è sbagliato. Vogliamo esprimere ciò che pensiamo.

Io, senza mancare di rispetto ad alcuno voglio scrivere queste parole, come segno di una protesta pacifica, voglio poter esprimere i miei dubbi senza che lo striscione venga rimosso come se le mie parole, il mio pensiero, non valesse nulla. Perché vale.

Tutto questo veleno, che emerge anche dalla nostra classe politica, sta corrodendo il popolo italiano, che ha lottato per il diritto di dire la propria opinione, senza la paura di una ripercussione.

Nessuno può togliere ad altri il diritto di esprimersi, che sia sugli striscioni appesi nei balconi, che sia con un post su Facebook, Twitter o Instagram.

Non sarebbe più una Repubblica proibire di esprimere il proprio pensiero, che sia scritto o espresso verbalmente.

Un mondo senza libertà di parola è un mondo incatenato".

Francesca Campagnola

***

Potete inviare le vostre lettere, segnalazioni e contenuti multimediali a redazioneweb@unionesarda.it specificando il vostro nome e cognome e un riferimento telefonico. Nell'oggetto dell'email chiediamo di inserire la dicitura #CaraUnione.

(La redazione si limita a dar voce ai cittadini che esprimono opinioni, denunciano disservizi o anomalie e non necessariamente ne condivide il contenuto)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...